stirare maglioni di lava
Maglioni di cashmere: come stirarli?

Moda easywear Altalana, il piacere di vestirsi ogni giorno

Indossare capi comodi vi consente di affrontare qualsiasi impegno con la giusta consapevolezza, sicuri di voi stessi e del vostro fascino. Altalana mette a vostra disposizione un catalogo ampio e sempre al passo con i tempi, capace di stuzzicare la vostra fantasia e di regalarvi ogni volta un look impeccabile.

Le creazioni Altalana si basano sui concetti di eleganza e semplicità, una fusione che sfocia nel perfetto utilizzo di materiali nobili come il cashmere, la lana e la seta, lavorati per ottenere un prodotto di alta qualità e di incredibile bellezza. Caldi maglioni, giacche e mantelli realizzati con maestria dalle mani di esperti artigiani, scoprite tutte le nuove collezioni e innamoratevene all’istante.

Lo splendore dei capi che va preservato

Un prodotto easywear Altalana racchiude tutto il valore del Made in Italy e si caratterizza per il comfort che è in grado di trasmettervi minuto dopo minuto, abbinando a ciò un’estrema piacevolezza al tatto e allo sguardo. Tuttavia, materiali così pregiati necessitano anche della giusta cura. Ecco che quindi, per voi amanti dei capi di classe, il consiglio è quello di fare particolare attenzione alle operazioni di lavaggio e stiratura, che devono essere eseguite tenendo conto di alcuni aspetti fondamentali.

Come lavarli

Se non siete abbastanza pratici e avete il timore di rovinare il tessuto è meglio che vi rivolgiate a professionisti del settore, lavanderie attrezzate che sappiano darvi le giuste garanzie.

In caso contrario è bene che sappiate che il cashmere, essendo molto delicato, andrebbe sempre lavato a mano e preferibilmente rovesciato. Questo accorgimento vi consentirà di ridurre al minimo la formazione dei classici pallini e pelucchi post-lavaggio. La bacinella utilizzata per la detersione deve essere capiente e riempita con acqua tiepida, alla quale deve essere addizionato un detersivo specifico per la lana o un po’ di sapone di marsiglia.

Dopo circa 30 minuti in ammollo si può togliere il capo dalla bacinella, per procedere poi al risciacquo, senza però mai strizzarlo. A seguire ci sarà la fase di asciugatura che noi di Altalana vi consigliamo di eseguire adagiando il maglione o il pullover su un piano orizzontale, protetto da un asciugamano completamente asciutto sia sopra che sotto, in modo da assorbire l’acqua in eccesso e da evitare i raggi diretti del sole.

Come stirarli

Nella maggior parte dei casi le procedure appena descritte bastano per ottenere un indumento pronto a essere indossato. Tuttavia, nel caso si formino delle fastidiose pieghe, è opportuno procedere alla stiratura.

I moderni ferri da stiro possiedono in genere un programma pensato appositamente per la lana, perciò meglio che scegliate proprio questo per non rischiare di rovinare le delicatissime fibre. Inoltre, uno dei trucchi più utilizzati è quello di posizionare un panno di stoffa tra la piastra del ferro e il capo in lana, quest’ultimo da tenere sempre rovesciato, procedendo poi senza l’impiego del vapore ed evitando di rimanere per troppi secondi sullo stesso punto.

Questo impedisce al calore di inficiare la morbidezza delle fibre e preserva la superficie dalla comparsa di eventuali bruciature o antiestetiche striature. Un’ulteriore precauzione è quella data dall’inserimento di un panno anche tra l’asse e la base del maglione, per essere sicuri al cento per cento di non procurare danni.

Le informazioni riguardanti lo specifico indumento sono comunque sempre riportate nell’etichetta, quindi meglio che ci diate sempre un’occhiata. Terminata la stiratura lasciate raffreddare il capo qualche minuto prima di piegarlo per essere riposto, in questo modo otterrete un risultato perfetto.